Chi é Don Francesco Mottola ?

 

Nacque a Tropea (CZ), il 3 gennaio del 1901. All’età di 10 anni entrò a far parte del piccolo Seminario della sua cittadina, come alunno di quarta elementare.  Finiti gli studi ginnasiali si recò a Catanzaro per quelli liceali e teologici nel Seminario regionale "Pio X".  Fu ordinato sacerdote il      5 aprile 1924.  Per vari anni fece parte della Giunta Diocesana di Azione Cattolica.  Insegnante di materie letterarie nel Seminario del suo paese natale, ne divenne Rettore nel 1929 (1929-1942).

Si fece promotore di varie iniziative culturali, specie con il Circolo “Francesco Acri" e come Direttore della rivista " Parva Favilla".  Ancora molto giovane (1931), fu nominato Penitenziere della Cattedrale di Tropea.  Scrittore, conferenziere, confessore e predicatore assai richiesto, diresse pure tantissime anime nella via della perfezione cristiana, sia a viva voce che con un intensissimo epistolario.  Fondatore della Famiglia degli Oblati e delle Oblate del S. Cuore, li volle ricchi di una forte spiritualità  contemplativa e animati da carità  operosa che si concreta a favore del sofferenti, dei più emarginati, non meno che nel campo della catechesi e dell'apostolato più vario.  Quando poco più che quarantenne (1942), la paradisi sembrò stroncare la sua attività sacerdotale, Don  Mottola seppe dare la misura autentica della sua spiritualità, accettando il carisma del sacrificio con amore e gioiosa speranza. 

Morì il 29 giugno 1969, ripetendo le parole della sua offerta a Dio, pronunziate all'aurora della sua vita sacerdotale.       “ Eccomi...  tutto “.

Come miracolo attribuito alla sua intercessione, utile alla beatificazione, è stato esaminato il caso di un giovane diacono, ora sacerdote, guarito da una grave malattia ai reni dopo aver visto in sogno don Francesco, di cui era particolarmente devoto.

Il 2 ottobre 2019 Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto con cui il miracolo è stato attribuito all'intercessione di Don Francesco Mottola, aprendo la via alla sua beatificazione.

Don Francesco Mottola


 

                                                                              ©ROCCOWEB2020                                                                                                                                                                                                                                                                             POWERED BLUEGRIFFON 3.1